Peter Cannon: Thunderbolt è il ritorno di Kieron Gillen al mondo dei super eroi. Non si accasa presso una major, questa volta, ma alla Dynamite, con la collaborazione di Caspar Wijngaard alle matite. La serie debutterà a gennaio 2019, ed ecco come la casa editrice la presenta al pubblico in un comunicato stampa ufficiale:

 

Peter Cannon, figlio orfano di una coppia di medici americani, è cresciuto in un monastero buddista dell’Himalaya, dove i suoi genitori si sono sacrificati per combattere la Peste Nera. Dopo aver raggiunto il più alto livello di perfezionamento mentale e fisico, si è visto affidare la saggezza contenuta negli antichi papiri che contengono gli scritti segreti dei sapienti del passato. Peter Cannon: Thunderbolt ha debuttato nel gennaio del 1966 per Charlton Comics. Nel 2012, Dynamite Entertainment ha resuscitato il personaggio per una serie scritta da Steve Darnall, Alex Ross e disegnata dalla super star Jonathan Lau.

 

Il personaggio fu infatti creato a metà degli anni Sessanta da Pete Morisi per la casa editrice Charlton, la stessa etichetta da cui furono presi di peso e rivisitati i personaggi di Watchmen, di Alan Moore e Dave Gibbons.

Ecco le dichiarazioni di Gillen e del Senior Editor Matt Idelson in merito al progetto:

 

Peter Cannon Thunderbolt #1, copertina di Caspar Wijngaard

Gillen – Sono stato lontano dal genere super eroi per qualche anno. Ora sono rinfrescato e bello carico. Voglio provare nuove cose e divertirmi. Diamine, abbiamo creato un intero cast di supporto fatto di eroi, per questa serie, solo perché ne avevamo voglia. Volevo dar vita a qualcosa che fosse lo stato dell’arte della nazione supereroistica e Peter Cannon: Thunderbolt è proprio questo. Grandi avventure, grandi ideali, distruzioni epiche, eroismo, disperazione e tavole da nove vignette.

Idelson – C’è qualcosa di affascinante nella dualità di Peter Cannon e del suo alter ego, e ho notato che anche Kieron è una persona molto doppia. Il che si manifesta in maniera importante nella scrittura di questa serie. C’è in ballo molto più di quanto appaia, nella storia, e non vedo l’ora di assistere alla reazione della gente a questa serie.

Gillen – Caspar Wijngaard è un disegnatore incredibilmente ambizioso, molto intelligente e con il cervello creativo di uno scrittore. La parola “collaborazione” è fondamentale per questo progetto, che ho scritto come un meccanismo strutturato e ordinato. Ma, sapendo che Caspar l’avrebbe disegnato, ho lasciato anche spazio per la sua creatività.

 

 

Fonte: Comics Beat

 

Consigliati dalla redazione