Vi abbiamo già parlato di Witching Hour, crossover tra le serie Wonder Woman e Justice League Dark scritto da James Tynion IV e attualmente in corso di pubblicazione negli Stati Uniti. Di recente, lo sceneggiatore ha parlato con Comics Beat della storia, che mette il team mistico dell’Universo DC di fronte a una minaccia orrifica e mitologica.

Di seguito vi riportiamo i passaggi salienti:

 

Wonder Woman and the Justice League Dark: The Witching Hour #1, copertina di Alvaro Martinez

Una delle domande più rilevanti che mi sono posto per tutta l’estate è: “Perché Wonder Woman è in Justice League Dark?” Tutti gli altri personaggi sono giustificati. Zatanna rappresenta il classico eroe magico della DC, Swamp Thing è stato il personaggio chiave nella rivoluzione horror della DC degli anni Ottanta e Novanta, Detective Chimp rappresenta l’era dello Shadowpact… e persino la presenza di Man-Bat ha una motivazione ben chiara, dato che volevo uno scienziato pazzo in squadra, ma Wonder Woman non è mai stata protagonista di storie dell’orrore, ed è probabilmente il personaggio che assocerei meno a questo tipo di storie, tra quelli della Justice League. Proprio per questo che ha catturato il mio interesse.

Nell’Universo DC, la magia è sempre stata associata all’horror. Molti di questi personaggi mistici sono stati creati nelle antologie dell’orrore, su serie come House of Secrets e House of Mystery. E Diana è sempre stata coinvolta in un certo tipo di magia, tra dei e creature mitologiche. Ha affrontato esseri dai poteri incredibili, combattuto con mostri incredibilmente potenti e spaventosi. Ma sempre a suo modo, sempre all’interno della sua mitologia.

Inserendola in questo team ho visto un’opportunità nel fatto che lei spesso non sa contro chi o cosa combatte per davvero. Vede la magia da una prospettiva mitologica e non horror come gli altri personaggi, ma questo significa che l’orrore è comunque penetrato dentro di lei. In questo caso particolare, la fonte dell’orrore è davvero qualcosa che sembra provenire direttamente dal suo passato, dalla sua mitologia. Fondamentalmente, la parte entusiasmante di scrivere di Diana in questo ambito è guardare alla mitologia di Wonder Woman in chiave horror.

Dopo Diana, Swamp Thing è il personaggio che sarà maggiormente colpito dagli eventi di Witching Hour, che lo porteranno verso una nuovissima e pericolosa direzione.

 

Infine, Tynion IV si è concentrato sull’antagonista principale di Witching Hour, la dea Ecate.

 

Ci sono state sicuramente diverse versioni di Ecate nella storia editoriale di Wonder Woman, e anche se desideravo riagganciarmi a esse, intendo dar vita a una versione del personaggio più connessa alla vera mitologia. Ecate è infatti una dea che riesce ad anticipare le azioni di tutto il pantheon greco. Gli stessi Greci la inserivano nelle loro storie per placare i propri fedeli.

C’è poi l’aspetto della divinità trina e della luna, entrambi strettamente connessi alla sua identità, che voglio esplorare a fondo. Lei è la dea della stregoneria, come mai l’avete vista prima: sarà qualcosa di terrificante.

 

 

 

Fonte: ComicsBeat

 

Consigliati dalla redazione