Qui sotto trovate la selezione dei nostri tre episodi preferiti di La donna chiamata Fujiko Mine.

 

Fujiko

 

1×01: Il re dei ladri vs. la signora del furto

 

Lupin cerca di infiltrarsi all’interno di una setta religiosa per mettere le mani sulla formula segreta della droga con cui il leader tiene sotto controllo i suoi discepoli. Durante la missione, però, il Ladro Gentiluomo si imbatte per la prima volta in Fujiko Mine, che punta sulla sua sensualità per raggiungere lo stesso obiettivo.

L’episodio mette in scena un’avventura abbastanza classica per gli standard del franchise, ma al contempo riesce a definire quali saranno le differenze rispetto alle precedenti serie, anche grazie ad alcune sequenze esplicite. Lo storico incontro tra Lupin e Fujiko è divertente ed efficace nel gettare le basi di quello che sarà il loro rapporto, pronti a collaborare e combattersi, tradirsi e amarsi.

La trama introduce un elemento che sembra esaurirsi in questa puntata, ma che in realtà tornerà più avanti e si rivelerà fondamentale per la risoluzione…

 

Jigen

 

1×05: Il triangolo di sangue

 

Dopo aver fatto conoscere a Fujiko i singoli membri della sua futura banda (oltre all’Ispettore Zenigata), la parte centrale della serie propone vicende più varie, nelle quali la ladra è più o meno presente, pur avendo sempre un ruolo di spicco.

In questa puntata la scopriamo essere artefice del primo incontro/scontro tra Lupin e Jigen, in quanto chiede al primo di rubare un diamante sulle cui tracce è anche l’abile pistolero. I due si affronteranno all’interno di una piramide egiziana, dove Fujiko sarebbe pronta a lasciarli cadere vittima di una trappola mortale, una volta ottenuto il gioiello.

 

La città fantasma

 

1×10: La città fantasma

 

Lupin incontra dei misteriosi soggetti con l’aspetto di gufi che vogliono catturare Fujiko. Inizia qui la cavalcata verso l’epilogo, quattro episodi che compongono un’unica vicenda e che rivelabi il passato della protagonista.

Come dirà lo stesso Lupin, gli altri personaggi sono relegati a essere figure di contorno, ma al contempo sono gli eroi che contribuiranno a salvare la ladra sexy. Sul finale, la serie si lascia andare a virtuosismi visivi che erano stati introdotti gradualmente nelle puntate precedenti, fino a una messa in scena conclusiva che ricorda il cinema espressionista, inserendo elementi bizzarri e spingendo al limite il coinvolgimento emotivo di tutti i partecipanti.

 

CHRONO LUPIN III:

 

Consigliati dalla redazione