Dylan Dog

Tra gli storici protagonisti delle edicole italiane, Dylan Dog è uno dei pochi a essere entrato talmente a fondo nella cultura di massa da essere innalzato a manifesto generazionale già a partire dal suo esordio, nel 1986.

Due giorni fa, i fratelli di BadTaste.it hanno riportato l’annuncio della produzione di una serie televisiva live action composta da dieci episodi dedicata al celebre inquilino di Craven Road 7. L’iniziativa dà il via a una nuova realtà chiamata Bonelli Entertainment che, successivamente, realizzerà anche ulteriori adattamenti televisivi con protagonisti altre icone targate Sergio Bonelli Editore, tra cui Nathan Never, Mister No, Dampyr e Dragonero.

Immaginando un arco di sviluppo per il personaggio nella sua incarnazione televisiva, avremmo davanti diverse possibili alternative, dando per scontata la presenza di Groucho: si potrebbero utilizzare unicamente le storie ideate dal suo creatore, Tiziano Sclavi, o seguire la crescita personale dell’eroe, quindi tutte le vicende legate strettamente a Xabaras con il coinvolgimento di Morgana. Inoltre, non sarebbe da escludere un possibile sviluppo attorno al Ciclo della Meteora, magari con l’uscita in contemporanea di una storia a fumetti in edicola.

Si potrebbero scegliere trame meno serrate, volte a esplorare antologicamente il vasto mondo del personaggio, lasciando spazio ai vari comprimari come Hamlin, Madame TrelkovskiLord H.G. Wells, magari utilizzando il suo presente con la nuova direzione di New Scotland Yard con l’ispettore Tyron Carpenter e Raina, oppure ambientando la storia durante gli anni lavorativi di Bloch e Jenkins. E che dire di un excursus sulla sua vita amorosa dell’indagatore, senza concentrarsi esclusivamente su Bree Daniels, Lillie Connolly o la strega Kim (e il gatto Cagliostro)?

Volendo mantenere in questo gioco di fantasia la linea più generica possibile, proviamo a immaginare una successione di dieci storie per altrettanti episodi che rappresenterebbero le tappe dello sviluppo del personaggio tenendo sullo sfondo il rapporto tra Dylan e Xabaras, scegliendo ogni racconto per illustrare un aspetto peculiare del suo protagonista.

Quali sarebbero, secondo voi, altri episodi papabili? Quale altra storyline scegliereste per raccontare la vita dell’Old Boy? Ditecelo nei commenti!