One More Day

Il rapporto tra Peter Parker e Mary Jane Watson è uno dei più iconici dell’Universo Marvel, e la sua evoluzione, nel corso dei decenni, ha rappresentato un fattore fondamentale per la crescita di Spider-Man come eroe e come uomo, offrendo agli appassionati delle sue storie momenti emotivamente molto coinvolgenti.

Tra i tanti, uno dei più discussi dell’era moderna è sicuramente rappresentato da Soltanto un altro giorno, arco narrativo scritto da J. Michael Straczynski e Joe Quesada per i disegni di quest’ultimo; pubblicato in quattro parti negli ultimi mesi del 2007, ha stravolto uno dei cardini dell’Arrampicamuri: per salvare la vita di Zia May, Peter stringe un patto con Mefisto e sacrifica il suo matrimonio con MJ.

Come chiarito nel sequel della saga, Un momento nel tempo, di Joe Quesada e Paolo Rivera, le nozze sono state cancellate dalla timeline Marvel: tutto è avvenuto come lo ricordiamo (relazione tra Peter e Mary Jane compresa), tranne ogni elemento legato al lieto evento. Questa svolta traumatica ha dato il via allo starting point Un nuovo giorno, scritto da Dan Slott, Marc Guggenheim, Bob Gale e Zeb Wells per i disegni di Steve McNiven, Salvador Larroca, Phil Jimenez, Chris Bachalo, Marcos Martin e Barry Kitson, nel quale Peter Parker non è mai stato sposato, né risulta fidanzato con la rossa.

Nel corso del decennio successivo, durante il quale il solo Dan Slott ha gestito il personaggio portando molte novità nella sua vita, i lettori non hanno mai smesso di sognare il ritorno di una delle relazioni più iconiche, speranza alimentata da alcuni indizi più o meno evidenti che hanno suggerito la presenza di qualche ricordo residuo nella memoria di Peter… e non solo!

 

 

In Spider-Man/Deadpool #5, scritto da Joe Kelly e disegnato da Ed McGuinness, è presente un confronto all’inferno tra Spider-Man (appena ucciso da Deadpool) e Mefisto, in cui quest’ultimo si presenta come il fautore della sua caduta e il responsabile di quella costante sensazione d’incompletezza e di vuoto che non riesce a spiegarsi.

 

Amazing Spider-Man #14, anteprima 01

 

In Amazing Spider-Man #14, di Dan Slott e Giuseppe Camuncoli, c’è invece uno scambio di battute tra Tony Stark, Spider-Man e Mary Jane in cui quest’ultima accenna al periodo in cui lei e Spidey hanno vissuto nella Stark Tower, durante gli eventi di Civil War, facendo riferimento a quando si frequentava con Peter. Il dialogo crea una sorta di incredulo imbarazzo tra i personaggi, con Iron Man e Parker che sentono suonare un inspiegabile “campanello della memoria”.

Un altro riferimento al passato svanito è avvenuto sulle pagine di Spider-Man/Deadpool #33, di Robbie Thompson e Scott Hepburn, dove una versione futura di Wade Wilson apparentemente molto confusa chiede lumi al Tessiragnatele riguardo il suo matrimonio, dicendogli di avere un “vago ricordo” di quanto accaduto, ma non spiegandosi come lui possa aver dimenticato le sue stesse nozze.

 

Amazing Spider-Man #14, anteprima 02

 

Dopo anni di attesa, sembra che sia terminato il tempo degli indizi e sia infine giunto il momento di una svolta. Il rilancio di Amazing Spider-Man scritto da Nick Spencer (Secret Empire) e disegnato da Ryan Ottley (Invincible) si apre con due tavole che riassumono l’essenza del profondo legame tra i due personaggi. Parker indossa il costume nero di Spider-Man ed è in compagnia della donna che ama sulla cima dell’Empire State Building.

L’intera sequenza cita apertamente le prime pagine di Sensational Spider-Man Annual #1, albo del 2007 scritto da Matt Fraction e disegnato da Salvador Larroca, che, con il senno di poi, rappresenta probabilmente l’ultimo momento d’amore tra i due prima della triste separazione.

Il numero #1 del nuovo corso di Amazing Spider-Man riporta sostanzialmente le stesse inquadrature, ma prive di dialoghi. Sulle tavole sono presenti unicamente delle didascalie che sembrano rappresentare i pensieri di Spidey (i quali proseguiranno per l’intera durata dell’albo), che commenta la sequenza onirica con malinconia, parlando dell’importanza del raccontarsi storie e sottolineando quanto quella appena vista lo faccia sentire sicuro, amato, sul tetto del mondo.

 

 

I riferimenti al momento che ha cambiato la vita dell’Uomo Ragno non finiscono qui: nel corso della storia Peter assiste a una conferenza chiamata Brand New Day (come il titolo originale della run Un nuovo giorno) e tenuta da Cindy Lawton, sua ex compagna di scuola, presso l’Empire State University. Durante il discorso, la donna parla di uno studente, Ricky London, che ha venduto l’anima a Mefisto per avere un punteggio sufficiente a passare il LSAT (il Law School Admission Test), gesto che fa chiaramente riferimento a quanto fatto da Peter in passato per salvare Zia May.

Quelle che potrebbero sembrare a prima vista delle semplici citazioni, assumono man mano un peso diverso grazie alle tavole successive. Proseguendo nella lettura capiamo che è un momento davvero difficile per il protagonista: il lavoro va a rotoli e la sua reputazione è messa pesantemente in discussione.

Per sfogarsi, Peter incontra MJ in una tavola calda e durante la conversazione, l’eroe lascia fluire i pensieri, ricordando il tenero che c’è stato tra loro fino al momento in cui… non ha la netta sensazione che manchi qualcosa. Il culmine della vicenda, però, viene raggiunto nella chiusura dell’albo.

 

 

A quanto pare, per tutta la durata della storia le didascalie di Peter sono sempre state dirette allo stesso destinatario: Mary Jane. Ora i due sono faccia a faccia, con il ragazzo che indossa il classico costume di Spider-Man e le confessa a cuore aperto che ha bisogno di lei, in una sequenza emotivamente molto coinvolgente. Mary Jane che lo bacia sorridente e lo rassicura: affronteranno la cosa insieme, come sempre.

Si chiude con queste tavole il riferimento circolare a Sensational Spider-Man Annual #1, che termina con una situazione molto simile.

Questo momento di intimità è sicuramente importante per entrambi i personaggi, i quali tornano a essere emotivamente molto vicini sulla testata principale dedicata Spider-Man. Che sia questa la volta buona per far tornare stabilmente insieme una delle coppie più amate dell’Universo Marvel?

 

Amazing Spider-Man #1, copertina di Ryan Ottley

 

 

Fonti: CBR | Newsarama

 

Consigliati dalla redazione