19 settembre 2018: ecco la data che i fan di Logan devono cerchiare sul calendario.

Lo sceneggiatore Charles Soule (She-Hulk, Daredevil) e il disegnatore Steve McNiven (Civil War, Captain America), coloro che nel 2014 uccisero l’artigliato canadese, sono gli autori prescelti per firmare la miniserie di cinque numeri che lo riporterà in scena.

Lo ha annunciato pochi minuti fa la Marvel, specificando che Return of Wolverine, questo il titolo del progetto, sarà la terza parte di un’ideale trilogia composta da Death of Wolverine e dalla saga Hunt for Wolverine (che contempla le miniserie Adamantium Agenda, Claws of a Killer, Mystery in Madripoor e Weapon Lost), e che darà il via a un capitolo tutto nuovo per la vita di James Howlett.

Ecco le prime dichiarazioni sul progetto rilasciate da Soule:

 

Il corpo di Wolverine è scomparso. L’intero Universo Marvel lo sta cercando, perché è una parte molto importante del mosaico supereroistico. E, alla fine, verrà trovato.

Ho pensato che fosse l’opportunità per fare qualcosa che avrebbero rinnovato e rinfrescato il personaggio; se sei tornato dai morti, dovrà pur significare qualcosa. Una delle manifestazioni esteriori di tutto ciò è che ora, di tanto in tanto, i suoi artigli – una volta estratti – potrebbero scaldarsi. Potrebbero diventare davvero molto caldi.

 

Vi ricordiamo che la prima apparizione di Wolverine dopo la sua morte è avvenuta sulle pagine di Marvel Legacy, pubblicato lo scorso mese in Italia da Panini Comics.

 

Wolverine #1, copertina di Steve McNiven

 

 

Fonte: Marvel

 

Consigliati dalla redazione