A seguito degli eventi di Dark Nights: Metal, Hawkman è tornato protagonista di un suo titolo personale, scritto da Robert Venditti per i disegni di Bryan Hitch, che ha preso il via da pochi giorni negli Stati Uniti.

Lo scrittore ha recentemente discusso con Comic Book Resources del personaggio, a partire dal motivo per cui, secondo lui, non ha mai ottenuto il successo che merita.

 

Hawkman #1, copertina di Bryan Hitch

Ho letto molte storie di Hawkman, circa duecento ad oggi, e sono tuttora alla ricerca di altre. [L’insuccesso] potrebbe essere in parte dovuto al fatto che ci sono state diverse versioni del personaggio, a partire da Carter Hall nella Golden Age, che era un principe egiziano reincarnatosi in un archeologo, e poi Katar Hol nella Silver Age, che era un poliziotto del pianeta Thanagar giunto sulla Terra e finito per assumere l’identità dell’archeologo Carter Hall. Penso che ci sia molta confusione attorno al personaggio.

Per quanto mi riguarda, come lettore, ho amato sia Carter Hall che Katar Hol, quindi volevo trovare un modo affinché uno dei due non dovesse essere sacrificato o ignorato in favore dell’altro. Volevo trovare una maniera per unificare nel modo più semplice possibile tutto quanto, in modo che la mitologia del personaggio fosse facilmente comprensibile, potendola poi espandere ulteriormente. Credo sia qualcosa che saremo in grado di fare. La mia speranza è rendere Hawkman un personaggio le cui radici si estendano fino ai primordi dell’Universo DC e portarlo davvero sul palcoscenico che merita. Stiamo parlando di un eroe che incarna la storia dell’Universo DC, e vogliamo dimostrarlo.

[Hawkgirl] sarà parte di questa storia, ma il suo ruolo sarò rivelato progressivamente, così che possa essere di maggiore impatto possibile. Per quanto questi due personaggi siano strettamente interconnessi tra loro, credo sia giusto che Hawkman sia il protagonista assoluto della serie, con Hawkgirl tra i titolari di Justice League. Così sarà possibile scoprire la loro evoluzione in modo indipendente l’uno dall’altra, prima di riunirli. Credo sia qualcosa di molto funzionale per entrambi.

All’inizio della nostra storia, Carter Hall si troverà impegnato in una corsa contro il tempo per riuscire a fermare una minaccia in arrivo che rischia di distruggere l’Universo DC. Lui sa che le risposte contro questa minaccia risiedono nel passato. Il problema è che ha vissuto così tante vite ed è stato in così tanti posti da non essere pienamente in grado di ricordare esattamente il suo passato. Dopotutto, come potrebbe una mente umana ricordarsi tutto delle sue vite precedenti in modo sensato? Ad ogni modo, proverà a risolvere i misteri del suo passato e a ricordare chi sia veramente, così da fermare questa minaccia. Sarà un viaggio molto formativo per lui.

 

 

 

Fonte: CBR

 

Consigliati dalla redazione