Nonostante i molteplici impegni lavorativi – tra cui la XX edizione di Napoli Comicon, dove ha presentato Ratboy insieme a Giorgia CosplayLeo Ortolani ha trovato il tempo di firmare la consueta recensione a fumetti dell’ultimo film dei Marvel Studios. Stiamo ovviamente parlando di Avengers: Infinity War, pellicola diretta da fratelli Russo che dopo nemmeno dieci giorni è ormai alle soglie del miliardo di incassi in tutto il mondo.

Potete leggere la recensione, presentata sul blog Come non detto, cliccando sulla prima vignetta, che trovate dopo l’introduzione del papà di Rat-Man.

Attenzione: il fumetto contiene parecchi SPOILER!

 

Vi dico subito che questa pseudo recensione contiene spoiler, glutine, tracce di frutta secca in guscio e lattosio. Non dite che non vi avevo avvertiti. E comunque, dai, ma che vi frega, tanto è un film Marvel, mica LA MOGLIE DEL SOLDATO! Anche se non lo avete visto, ve lo avranno raccontato i milioni di spoileratori professionisti che vivono solo per andare al cinema prima di tutti, prima anche del regista e degli attori, solo per il gusto di dirvi “Ah, ma non lo sai che Furenzio è MMOOORTOOOOO?” E Furenzio è lui. Buio in sala. Si comincia. Con quella cosa che mi piace un sacchissimo che è il logo dei Marvel Studios. Quando lo vedo, con la sua musica trionfale, per me son già a posto così.

 

Infinity Wars di Leo Ortolani

 

 

Fonte: Come non detto

 

Consigliati dalla redazione