Agents of SHIELD continua a riproporre volti noti delle precedenti stagioni, e in Rise and Shine è il turno di Glenn Talbot e Daniel Whitehall, pedine di un piano che potrebbe portare a un’imprevista collaborazione intergalattica.

 

Penso che lei sappia che finalmente è giunta l’ora in cui lo SHIELD e l’Hydra si uniscano.

 

Come avevamo sottolineato nella puntata precedente di questa rubrica, il Generale Hale ha dimostrato la sua fedeltà all’Hydra e la volontà di collaborare con gli skrull: a quanto pare l’intento è salvare la razza umana, ma al contempo la donna non vuole piegarsi agli alieni ed è pronta a sferrare un attacco doppiogiochista, per il quale chiede il supporto dello SHIELD.

Phil Coulson, però, ha visto il futuro e ora capisce quale potrebbe essere l’evento scatenante della fine del mondo…

 

Questa camera per l’infusione di particelle è un apparecchio che può spingere le cellule umane a prendere le proprietà di un materiale grezzo. Immagina: un uomo con la densità del piombo e la volatilità del cesio.

 

Cesium

È bizzarro che Daniel Whitehall abbia citato l’elemento chimico cesio. Sulle pagine di Thunderbolts #8, Kurt Busiek e Mark Bagley avevano introdotto Cesio, uno dei numerosi componenti di un gruppo di super criminali basati sulla tavola periodica degli elementi.

Questi avversari, incontrati per la prima volta dagli Avengers nel 1979, sono stati creati da una razza aliena per sostituire l’umanità. È interessante che questo possibile sviluppo si sia manifestato proprio in concomitanza con l’incombente invasione aliena all’interno della serie televisiva…

Lo stesso gruppo è stato poi al centro di un altro arco narrativo, nel quale i Thunderbolts avevano pianificato di soggiogare l’intera razza umana con un macchinario in grado di trasformare ogni persona in una creatura legata a un elemento chimico. Anche questo sembra un sentiero che gli autori di Agents of SHIELD potrebbero percorrere, soprattutto considerando gli individui dotati di super poteri radunati di recente dal Generale Hale: un’ipotetica formazione dei Thunderbolts dal quale verrebbero lasciati fuori i personaggi di spicco dell’Universo Marvel.

 

Dopo New York, i miei predecessori si sono messi in contatto con delle forme di vita oltre il sistema solare. Ci hanno dato questa cosa per viaggiare tra le stelle e poterli incontrare, faccia a faccia. Poi ho saputo che i miei predecessori non si erano limitati a un contatto, ma avevano stretto un accordo per proteggerci… dalla guerra che sta giungendo sulla Terra. È solo questione di tempo prima che ci raggiunga.

 

Sembra che la Guerra dell’Infinito in arrivo sul grande schermo tra meno di un mese non sia un evento improvviso: gli skrull, in qualche modo, sono già a conoscenza dell’imminente attacco di Thanos alla Terra, e offrono protezione agli abitanti del pianeta verde. Sarà interessante vedere il ruolo di questa razza aliena in Avengers: Infinity War, soprattutto considerando il debutto di Captain Marvel nel successivo capitolo della saga.

 

Lui è Phil Coulson. Si considera lo scudo dell’umanità, uno degli eroi più potenti della Terra.

 

La frase del Generale Hale (in originale “mightiest heroes“) è un riferimento al sottotitolo della testata a fumetti degli Avengers – “Gli Eroi più Potenti della Terra” – evidenziato dalla reazione ammiccante di Coulson, quasi a sottolinearlo per gli spettatori che non l’avessero colto.

 

– Avete viaggiato nel futuro?

– E ritorno.

 

Grande Giove! Come aveva già dimostrato in passato, anche nei momenti di maggior tensione, Coulson non riesce a nascondere il suo animo nerd, citando la popolare trilogia di Robert Zemeckis, Ritorno al Futuro.

 

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 1

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 2

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 3

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 4

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 5

Consigliati dalla redazione