The Devil Complex continua a ripescare elementi dal passato di Agents of SHIELD, nello specifico alcuni personaggi dalla quarta stagione…

 

Qui l’unico dottore sono io.

 

Torna il Fitz incontrato all’interno del Framework, o così sembra. In realtà non si tratta di una versione malvagia del personaggio ma di un Leopold più risoluto, pronto a sporcarsi le mani per raggiungere i suoi obiettivi, addirittura restituendo i poteri a Quake contro la sua volontà.

Deke ha ormai scoperto l’identità dei suoi nonni e ne parla con Simmons, che subito dopo la rivelazione vomita: potrebbe non essere una reazione a quanto appena scoperto ma una nausea… e, volendo essere pessimisti, c’è la possibilità che Fitz abbia già generato la madre di Deke, per cui il futuro si avvererebbe anche con una sua eventuale uscita di scena definitiva.

 

Ci sono parti di me che rimarranno sempre umane, Ma questo nuovo corpo mi ha dato molto di più: forza, immortalità… non è figa come storia di origini, fratello?

 

Un’altra riapparizione inaspettata è quella di Anton Ivanov, capo dei Cani da Guardia che nella quarta stagione lavorava al servizio di Aida, dopo che la sua testa era stata rinchiusa in un vaso di vetro; in realtà, nell’episodio World’s End era riuscito a fuggire. Gli autori hanno dunque lasciato aperta la porta per un suo ritorno, ma la storyline ambientata nello spazio ci aveva fatto dimenticare che fosse ancora in circolazione.

 

In caso di fallimento, va bevuto l’Odium. Garantisce un’ultima scarica di gloria selvaggia.

 

L’Odium è il composto chimico utilizzato dai Kree in grado di potenziare un soldato per un ultimo combattimento, prima di ucciderlo, quando non ha altre possibilità di vittoria; lo abbiamo visto nella prima metà di questa quinta stagione, sfruttato in più occasioni da Kasius.

Chi è il direttore della Confederazione con cui parla il Generale Hale nell’epilogo dell’episodio? Le scritte sul fondale lasciano intendere che sia un Kree, e potrebbe trattarsi addirittura del padre di Kasius, citato in più occasioni come figura temibile ma mai mostrato finora.

Il saluto “Hail Hydra” è particolarmente interessante, innanzitutto perché lascia intendere che l’organizzazione terroristica stia per tornare in grande stile. Pur avendo affermato in passato di non essere mai stata un membro dell’Hydra, durante la sua giovinezza, Hale ha frequentato il Barone Von Strucker, e qualche episodio fa ha confidato al figlio di essere al lavoro su qualcosa di ancor più grande… Probabilmente ha stretto qualche patto intergalattico coi Kree.

 

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 1

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 2

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 3

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 4

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 5

Consigliati dalla redazione