Dopo un mese di pausa, Agents of SHIELD è tornato presentando un nuovo arco narrativo che, stando alle notizie più recenti, potrebbe condurci alla conclusione della serie. All the Comforts at Home è un perfetto episodio di transizione che consente di lasciarci alle spalle in modo non troppo brusco la storyline ambientata nel futuro e suggerisce i prossimi sviluppi, tra ritorni di vecchie conoscenze e l’introduzione di nuovi personaggi.

 

Io sono il generale Rick Stoner.

 

Quando il team di Coulson torna nel presente, viene accolto all’interno del Faro da alcuni video di Rick Stoner; originario dei fumetti Marvel, è stato il primo direttore dello SHIELD e ha combattuto al fianco di Nick Fury durante la Seconda Guerra Mondiale, prima di morire in battaglia.

 

– Osserviamo diverse potenziali minacce. Sareste sorpresi nello scoprire quanto spesso viene menzionato.

– Abbiamo una fanbase piccola ma molto attiva.

 

Noah tiene d’occhio gli eventi sulla Terra attraverso i monitor di un computer, uno strumento decisamente più materiale, dell’onniscenza degli Osservatori nei fumetti. May gli risponde con una frase che è chiaramente un inside joke metanarrativo, un occhiolino ai fedeli spettatori della serie.

 

È in corso qualche evento di una certa rilevanza. C’è un noto politico che sta cercando di eliminare i file che l’FBI ha su di lui. Un asgardiano è stato avvistato in città.

 

Dopo aver lanciato una frecciatina alla politica americana, gli autori di Agents of SHIELD possono aggiungere un altro collegamento ai film Marvel (ormai sempre meno frequenti e sincronizzati), alludendo all’arrivo di Thor e Loki a New York avvenuto in Thor: Ragnarok.

 

Non siamo dei semplici ricercati. Siamo i principali ricercati.

 

Daisy si rende conto che lei e i suoi compagni sono i “principali ricercati” dalla polizia americana, in lingua originale i “most wanted“: si tratta di un’altra citazione metanarrativa riferita all’omonimo spin-off di Agents of SHIELD mai sviluppato, che avrebbe visto Bobbi Morse e Lance Hunter come protagonisti.

 

Sto mettendo insieme una squadra.

 

L’epilogo dell’episodio vede il ritorno di Crusher Creel, alias l’Uomo Assorbente, già apparso negli episodi Shadows, Heavy is the Head e The Inside Man; ancor più sorprendente la proposta che gli viene fatta dal Generale Hale, che in qualche modo riecheggia quella di Nick Fury per entrare a far parte degli Avengers. A quanto pare, lo SHIELD dovrà presto affrontare quella che sarà la prima squadra di super cattivi dell’Universo Cinematografico Marvel.

Difficilmente un prodotto televisivo sfrutterà un nome di rilievo come quello dei Thunderbolts, ma potrebbero essere riciclati dai fumetti nomi come Signori del Male o Squadra Distruttrice. Potrebbe essere l’occasione anche per far fronteggiare lo SHIELD con l’HAMMER, organizzazione che nell’ultimo decennio ha cercato in più occasioni di ostacolare l’operato dei super eroi.

 

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 1

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 2

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 3

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 4

BEHIND AGENTS OF SHIELD – STAGIONE 5

Consigliati dalla redazione