Mancano tre episodi al finale della quarta stagione di Agents of SHIELD, e mentre spuntano le prime voci su un rinnovo che era ritenuto ormai improbabile, nell’episodio All the Madame’s Men i protagonisti, all’interno del Framework, fanno i conti con i loro rimpianti.

Attraverso queste rivelazioni, forse, scopriamo qualcosa di più sul passato dei personaggi nel mondo reale…

 

Una volta, una persona ha pensato che sarei potuto essere qualcosa di più di un insegnante di scienze. Ho avuto la possibilità di unirmi allo SHIELD.

 

Phil Coulson sta parlando di Nick Fury e del momento in cui è stato reclutato nello S.H.I.E.L.D. A quanto pare il suo rimpianto all’interno del Framework è quello di non aver accettato quella proposta, spaventato dai pericoli e dalle responsabilità, ma alla fine dell’episodio riuscirà a rimediare a quel rifiuto.

 

Ero in prigione. Incendio doloso, primo grado. Ero sicuro che la mia vita fosse finita. Ed è allora che una persona venne da me.

 

Grant Ward racconta che Victoria Hand lo ha raggiunto in carcere per fargli la proposta di entrare nello S.H.I.E.L.D. Non sappiamo da quale momento del tempo gli eventi divergano nelle due realtà, quindi questa richiesta può essergli arrivata dalla stessa persona anche nel mondo reale.

 

Un saggio una volta mi ha detto che un uomo può fare di tutto, quando capisce di essere parte di qualcosa di più grande.

 

Coulson sta parlando ancora di Nick Fury, con una frase che abbiamo già sentito negli ultimi minuti di Pilot, il primo episodio di Agents of SHIELD.

 

BEHIND AGENTS OF SHIELD 1

BEHIND AGENTS OF SHIELD 2

BEHIND AGENTS OF SHIELD 3

BEHIND AGENTS OF SHIELD 4