No Regrets ci mostra il prosieguo delle vicende all’interno del Framework, tra drammatici addii e sorprendenti ritorni, mentre continuiamo a comprendere sempre di più quali sono i rimpianti che hanno reso così differenti i vari personaggi.

Questo episodio di Agents of SHIELD contiene inoltre alcuni riferimenti abbastanza velati che può apprezzare in particolar modo chi ricorda gli eventi delle stagioni precedenti…

 

Siero per incrementare la forza. Gli effetti sono davvero potenti, anche se temporanei.

 

May accetta di farsi somministrare una sostanza in grado di aumentare la sua forza e la sua agilità. Non si tratta del siero del supersoldato di Capitan America, come verrebbe da pensare in prima battuta, bensì del composto ideato da Calvin Zabo per trasformarsi in Mr. Hyde, come visto nel corso della seconda stagione.

 

Pensavo di essere spacciato. È bello vedervi, gente.

 

A proposito della seconda stagione, ha colto sicuramente di sorpresa l’apparizione all’interno del Framework di Triplett, personaggio che avevamo salutato nell’episodio What They Become. All’interno del mondo virtuale, lo SHIELD non è sopravvissuto e quindi Daisy non si è mai spinta fino alla missione in cui ha scatenato la Terrigenesi, causando anche la morte di Triplett.

 

BEHIND AGENTS OF SHIELD 1

BEHIND AGENTS OF SHIELD 2

BEHIND AGENTS OF SHIELD 3

BEHIND AGENTS OF SHIELD 4