The Man Behind the Shield porta avanti la trama degli LMD, nella quale i protagonisti di Agents of SHIELD devono cercare di difendersi dalla minaccia di Aida e dei Cani da guardia. Ma tra una citazione di cultura pop e una sconvolgente rivelazione finale, anche il quattordicesimo episodio della quarta stagione merita di essere analizzato con la nostra rubrica Behind!

 

– Abbiamo girato tutto questo posto, ma è un dannato labirinto.

– Speriamo di non incontrare il Re dei Goblin.

 

Il riferimento è naturalmente a Labirynth, film fantasy del 1986 diretto da Jim Henson. Il Re dei Goblin è il cattivo della storia, nonché il personaggio più memorabile della pellicola, interpretato da David Bowie.

 

Abbiamo rimpiazzato i migliori agenti dello S.H.I.E.L.D.

 

L’infiltrazione dei Life Model Decoy tra le fila dello S.H.I.E.L.D. è diventato una minaccia ancor più grossa nel finale di questo episodio, dove scopriamo che Aida è riuscita a rimpiazzare Phil Coulson, Daisy Johnson, Mack e Jeff Mace con degli androidi.

Si tratta di un colpo di scena inaspettato che alza decisamente l’asticella della vicenda, e ricorda le trame di Nick Fury Agent of SHIELD, testata a fumetti degli anni ’60 nella quale gli LMD si confondevano tra gli agenti dell’organizzazione e il pericolo poteva nascondersi proprio tra i compagni più fidati…

 

BEHIND AGENTS OF SHIELD 1

BEHIND AGENTS OF SHIELD 2

BEHIND AGENTS OF SHIELD 3

BEHIND AGENTS OF SHIELD 4