Se avete già letto la recensione su Badtv.it del ventesimo episodio di Agents of S.H.I.E.L.D., potete scoprire qualche curiosità in più su Nothing Personal legata al mondo dei fumetti.


Attenzione! Questo articolo contiene SPOILER. Ne consigliamo la lettura dopo la visione di Agents of S.H.I.E.L.D. 1×20: Nothing Personal

Chi o cosa è un Uomo Cosa?

Man-ThingMaria Hill al cellulare cita l’Uomo Cosa, personaggio creato da Gerry Conway e Roy Thomas e apparso per la prima volta nel maggio 1971 su “Savage Comics #1″. Dietro le sue fattezze mostruose si cela Ted Sallis, biochimico affogato in una palude dagli strani poteri, che mescolati col siero del supersoldato di sua invenzioni lo hanno reso una creatura in grado di produrre un acido per disintegrare i suoi nemici e aprire portali per teletrasportarsi ovunque voglia. L’Uomo Cosa non ha più memoria del suo passato da Ted Sallis, anche se occasionalmente la sua coscienza umana è tornata in superficie per poco tempo; il personaggio è stato sfruttato soprattutto negli anni ’70, periodo dopo il quale torna ad apparire solo in brevi miniserie o apparizioni su altre testate supereroistiche.
I diritti cinematografici dell’Uomo Cosa dovrebbero appartenere alla Lionsgate, che nel 2005 ne ha tratto un film uscito solo in DVD, di qualità infima e con pochissimi riferimenti al fumetto originale, dove il personaggio viene utilizzato solamente come nemico nella conclusione della vicenda.
La citazione all’interno di questo episodio di Agents of S.H.I.E.L.D. potrebbe essere un segnale che la Lionsgate non detiene più i diritti del personaggio, ora di proprietà dei Marvel Studios? In Iron Man 3, Tony Stark combatteva contro una Ellen Brandt potenziata dal virus Extremis; nei fumetti Ellen Brandt è il nome della moglie di Ted Sallis… Stiamo forse assistendo ai preparativi per un’apparizione dell’Uomo Cosa in un episodio televisivo o in un film Marvel?

Pepper ti richiamo tra 10 minuti.

All’inizio dell’episodio Maria Hill è al telefono con Pepper Pots, confermando la sua assunzione per le Stark Enterprises e suggerendo un suo ruolo di rilievo, considerando il contatto diretto con l’assistente di Tony Stark.

Garrett mi ha ordinato di essere la tua ombra.

Dopo aver scoperto che Garrett è il Chiaroveggente, vediamo qui per la prima volta Deathlok sotto il suo controllo; anche nei fumetti Deathlok ha dovuto sottostare agli ordini di Garrett.