Dopo aver ottenuto informazioni aggiuntive sul mistero di Coulson, questo episodio ci fornisce qualche tassello in più sul passato di Skye. Ma, nel fratempo, abbiamo l’opportunità di vedere finalmente l’accademia S.H.I.E.L.D. di cui avevamo sentito tanto parlare, e soprattutto viene introdotto un personaggio che sicuramente rivedremo in futuro…

Attenzione! Questo articolo contiene SPOILER. Ne consigliamo la lettura dopo la visione di Agents of S.H.I.E.L.D. 1×12: Seeds

Ogni edificio dello S.H.I.E.L.D. ha un monumento in memoria degli agenti morti in servizio. Su muri del genere si può trovare la storia dello S.H.I.E.L.D.
“Bucky” Barnes…

Skye vede sul muro in memoria degli agenti S.H.I.E.L.D. Bucky, la spalla di Capitan America caduta in battaglia nel primo film. La Marvel sta rinfrescando la memoria ai suoi telespettatori…

Lo S.H.I.E.L.D. è stato fondato dopo che la RSS è riuscita a sconfiggere quella forza quasi indomabile nota come HYDRA

E dopo Bucky viene citata anche l’HYDRA… Eh, già, Capitan America – Il Soldato d’Inverno si sta proprio avvicinando.

Il mondo è pieno di malvagità, di bugie, di dolore e di morte… e non possiamo sfuggirgli, possiamo solo affrontarli. La domanda è: quando lo facciamo, come ci comportiamo? Chi diventiamo?

BlizzardNel finale dell’episodio Donnie Gill dimostra di aver ottenuto dopo l’incidente il potere del congelamento, come il suo omonimo presente nei fumetti. Nella versione cartacea Gill è un criminale assunto da John Hammer per sconfiggere Iron Man, che ottiene l’armatura del vecchio Blizzard (un super-cattivo caduto in battaglia) con la quale combatterà, entrando anche tra le fila dei Thunderbolts e degli uomini del Mandarino.
Abbiamo così assistito all’origine di Blizzard, il terzo supervillain (dopo Graviton e Deathlok) introdotto in Agents of S.H.I.E.L.D..